Menu
Cerca

Era accusato di tentato omicidio e lesioni personali, ma si trovava a Certaldo

I Carabinieri che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli.

Era accusato di  tentato omicidio e lesioni personali, ma si trovava a Certaldo
Cronaca Val d'Elsa, 09 Marzo 2021 ore 16:49

In provincia di Napoli era accusato di tentato omicidio, lesioni personali e porto abusivo di armi. Ma lui si trovava centinaia di chilometri lontano. Per la precisione a Certaldo. È qui che è stato raggiunto dai Carabinieri che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli.

Il fatto

Stamattina gli agenti del Commissariato di Portici-Ercolano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di Ettore Costantino e Vincenzo Esposito, napoletani di 20 e 25 anni, gravemente indiziati di tentato omicidio, lesioni personali e porto abusivo di armi.

In seguito ad una attività investigativa i due indagati sono ritenuti responsabili di aver organizzato una “spedizione punitiva” ai danni di due giovani, di cui uno minorenne, accoltellati per motivi sentimentali nel luglio del 2019 in via Diaz a Portici. 

Il 25enne è stato rintracciato in via Marconi a San Giorgio a Cremano mentre il 20enne, con il supporto della Squadra Mobile di Siena e del Commissariato di Poggibonsi, è stato raggiunto a Certaldo.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli