Distributori di benzina irregolari scovati dalla Finanza

Gli interventi finalizzati a prevenire e reprimere le irregolarità.

Distributori di benzina irregolari scovati dalla Finanza
Siena, 28 Maggio 2019 ore 16:00

Distributori di benzina irregolari. Nei giorni scorsi il Comando Provinciale di Siena della Guardia di Finanza ha dato attuazione ad una serie di interventi finalizzati a prevenire e reprimere le irregolarità nel settore della distribuzione stradale di carburanti ed in materia di circolazione dei prodotti sottoposti ad accisa.

Distributori di benzina irregolari scovati in Provincia di Siena

Le attività, eseguite nell’ambito dell’ordinaria attività d’istituto e di controllo economico del territorio, sono state finalizzate a verificare la regolarità nell’effettivo quantitativo erogato dalle colonnine di distribuzione del carburante, la qualità merceologica dei prodotti immessi in consumo, il rispetto degli obblighi in tema di corretta e trasparente informazione all’utenza sui prezzi praticati. In particolare, nel corso di un’ispezione presso un distributore di carburante della Val d’Arbia, sono stati prelevati campioni di prodotto petrolifero (benzina s.spb e gasolio) successivamente analizzati dal Laboratorio chimico compartimentale delle Dogane e dei Monopoli di Livorno con lo scopo di conoscere la composizione chimica del carburante ai fini della classificazione doganale, oltre ad eventuali miscelazioni con prodotti petroliferi agevolati. 

Giacenze contabili e giacenze effettive

Inoltre, sono state confrontate le giacenze contabili risultanti dai registri cartacei con le giacenze effettive dei prodotti petroliferi stoccati nell’impianto al momento dell’accesso. Il controllo, pur non facendo emergere discordanze merceologiche rispetto al venduto, ha consentito di appurare irregolarità sul piano amministrativo, in particolare modo sono stati individuati cali di prodotto superiori ai limiti di tolleranza consentita. A tali difformità sono corrisposte altresì violazioni da un punto di vista di tenuta delle scritture contabili obbligatorie.

Contro le frodi delle accise

Continua costante l’azione di controllo dei Reparti della Guardia di finanza di Siena nel settore della distribuzione stradale dei carburanti – spiegano le Fiamme Gialle senesi – ed in generale nell’attività di prevenzione, individuazione e repressione delle frodi nel comparto delle accise e delle altre imposte indirette sulla produzione e sui consumi, volta a tutelare i consumatori (utenti della strada) da frodi e scarsa trasparenza nei prezzi, nonché preservare il corretto e libero funzionamento delle regole di mercato“.

LEGGI ANCHE: ALLAGAMENTI PROVINCIA DI SIENA: INTERVENGONO I VIGILI DEL FUOCO

LEGGI ANCHE: BLOCCATI SULLA RIVA DELL’ARNO, INTERVENGONO I POMPIERI VIDEO

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità