Le novità sul caso

Coppia fatta a pezzi e ritrovata nelle valigie, l’arrestata non risponde alle domande in carcere

Sviluppi anche il giorno della vigilia di Natale per il caso della coppia di coniugi albanesi ritrovati a pezzi dentro quattro valigie nei giorni scorsi: l'arrestata Elona Kalesha si è avvalsa della facoltà di non rispondere di fronte al Gip durante l'interrogatorio di garanzia

Coppia fatta a pezzi e ritrovata nelle valigie, l’arrestata non risponde alle domande in carcere
Cronaca Val d'Elsa, 24 Dicembre 2020 ore 16:49

Dopo il fermo dei giorni scorsi, la 36enne Elona Kalesha non ha risposto alle domande che il Gip del Tribunale di Firenze gli ha sottoposto all’interno del carcere di Sollicciano: ancora da risolvere alcuni “nodi” del caso.

Coppia fatta a pezzi, nessuna risposta da Elona Kalesha

Secondo quanto riportato questo pomeriggio da Adnkronos, Elona Kalesha arrestata per l’omicidio e l’occultamento dei cadaveri di Shpetim e Teuta Pasho avvenuto nel novembre 2015 si è avvalsa ancora una volta della facoltà di non rispondere di fronte al Gip del Tribunale di Firenze, Antonio Pezzuti, arrivato nella mattina di giovedì 24 dicembre 2020 nel carcere di Sollicciano, nella zona fra l’altro non troppo lontana dal ritrovamento nelle scorse settimane delle valigie con i corpi fatti a pezzi dei due coniugi albanesi.

Resta da sapere, adesso, cosa deciderà il giudice sulla conferma, o meno, dell’arresto o di una misura di custodia cautelare.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità