Commerciante evade il Fisco in Val d’Elsa

Recuperati 61.000 euro di IVA.

Commerciante evade il Fisco in Val d’Elsa
Val d'Elsa, 19 Luglio 2019 ore 10:20

Commerciante evade il Fisco. La Guardia di Finanza di Siena continua a scovare evasori totali. Non ha sosta, infatti, l’azione di contrasto all’economia sommersa messa in atto nel territorio senese dalle Fiamme Gialle: nel corso di questa prima parte dell’anno hanno individuato in tutta la provincia oltre 40 soggetti che hanno cercato, con escamotage vari, di nascondersi al fisco.

Commerciante evade il Fisco. Opera nel settore degli elettrodomestici all’ingrosso

L’ultimo in ordine di tempo ha riguardato un ditta individuale della Va ld’Elsa operante nel settore del commercio all’ingrosso di elettrodomestici che – seppur regolarmente iscritta nel Registro delle Imprese tenuto presso la CCIAA di Siena, pur avendo conservato il fatturato attivo e passivo ed istituito le scritture contabili obbligatorie – negli anni 2016, 2017 e 2018 non ha adempiuto agli obblighi di dichiarazione per tutti i settori d’imposta.

Recuperati 61.000 ero di IVA

L’attività ha consentito di recuperare a tassazione quasi 85.000 di redditi occultati dal contribuente infedele, oltre a circa 61.000 euro di IVA e 3.000 euro di IRAP evase. Al fine di garantire l’effettivo ristoro dell’Erario, è stata prontamente richiesta all’Ufficio finanziario competente l’adozione delle misure cautelari in ambito amministrativo.

Il lavoro della Finanza per un Fisco più equo

L’economia sommersa, l’evasione e le frodi fiscali – spiegano le Fiamme Gialle – alterano le regole del mercato e danneggiano i cittadini e gli imprenditori onesti. La Guardia di Finanza opera ogni giorno per garantire un fisco più equo e proporzionale all’effettiva capacità di ognuno e ripristinare le necessarie condizioni di giustizia e solidarietà tra Stato e cittadini.”

LEGGI ANCHE: DERUBA ANZIANI. DENUNCIATA GIOVANE RUMENA

LEGGI ANCHE: MUORE NE LBAGNO DI UN’AZIENDA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità