Cronaca

Censimento al via in 9 Comuni dell’Empolese Valdelsa

Esclusi dalla rilevazione i Comuni di Castelfiorentino e Montespertoli.

Censimento al via in 9 Comuni dell’Empolese Valdelsa
Cronaca Val d'Elsa, 27 Settembre 2021 ore 13:13

Dal mese di ottobre prenderà il via il Censimento della popolazione e delle abitazioni in nove Comuni dell’Empolese Valdelsa, allo scopo di acquisire informazioni sempre più aggiornate sulle famiglie, i loro componenti, la condizione professionale, le caratteristiche degli alloggi e così via. I Comuni interessati sono Empoli, Gambassi Terme, Certaldo, Capraia e Limite, Cerreto Guidi, Fucecchio, Montaione, Montelupo Fiorentino, Vinci (esclusi quelli di Castelfiorentino e Montespertoli). Dal momento che si tratta di un Censimento che riguarda solo un campione rappresentativo della popolazione, saranno coinvolte nella rilevazione circa 4.300 famiglie in tutti i nove Comuni interessati.

Una parte delle famiglie coinvolte (2.400, sottoposte a rilevazione da “lista”) riceveranno o hanno già ricevuto a casa una comunicazione dall’ISTAT mediante la quale, utilizzando le credenziali di accesso presenti nella lettera, si invitano le medesime alla compilazione on line del questionario. Le altre (1900 famiglie, sottoposte a rilevazione “areale”) riceveranno presso la propria abitazione la visita di un rilevatore incaricato, munito di tablet e tesserino di riconoscimento, il quale effettuerà direttamente tramite intervista la compilazione on line del questionario. In questo caso, le famiglie saranno preventivamente avvisate con una lettera non nominativa e una locandina affissa nell’androne del condominio o dell’abitazione.

La data a cui fare riferimento per rispondere ai quesiti del questionario è il 3 ottobre 2021.

Si ricorda che la partecipazione al Censimento è un obbligo di legge e il non ottemperare all’obbligo di risposta prevede una sanzione. In particolare, le famiglie della rilevazione da “lista” che non avranno provveduto autonomamente alla compilazione del questionario on line, saranno sollecitate dall’ISTAT o riceveranno a casa la visita di un rilevatore.

“Da tre anni ormai - osserva il Presidente dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa, Alessio Falorni – il Censimento interessa solo un campione delle famiglie e viene svolto annualmente e non più ogni dieci anni. Questo permette di avere una situazione aggiornata delle caratteristiche socio-economiche della popolazione che dimora abitualmente in Italia, sia a livello nazionale, regionale e locale, e di contenere i costi. Invito pertanto le famiglie che sono state o saranno contattate dall’ISTAT a compilare il questionario, ricordando che i Comuni interessati sono in ogni caso a disposizione per rispondere a eventuali dubbi. A questo riguardo, desidero ringraziare fin da ora il personale dei vari uffici comunali e quello dell’Unione, che sarà coinvolto nelle prossime settimane nelle operazioni di rilevazione”.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde Istat 800 188 802 (attivo dal 1 ottobre al 23 dicembre tutti i giorni, compreso sabato e domenica, dalle ore 9.00 alle ore 21.00), oppure contattare o andare presso uno dei Centri comunali di rilevazione istituiti in ciascun Comune interessato (in genere coincide con l’ufficio anagrafe).

Quest’anno, le famiglie che a livello nazionale partecipano al Censimento sono 2.472.400 e i Comuni interessati 4.531.