Cronaca

Cantiere non rispetta il decreto: primo stop a Poggibonsi

Il sindacato ha immediatamente segnalato il fatto all’Asl

Cantiere non rispetta il decreto: primo stop a Poggibonsi
Cronaca Siena, 18 Marzo 2020 ore 13:44

Sono ancora tante le ditte e le aziende che proseguono con il lavoro di operai e dipendenti. Anche nel settore dell’edilizia, anche se non sempre vengono rispettate le norme del decreto per limitare la diffusione del contagio.

Oggi, su segnalazione della Fillea Cgil, l’Asl Toscana Sud Est è intervenuta presso un cantiere edile a Poggibonsi. L’impresa stava imponendo ai lavoratori di operare non in sicurezza. Così, gli organi competenti, si sono subito attivati agendo prontamente.

“Molte imprese si stanno regolarizzando nel rispetto delle norme ed indicazioni previste dal protocollo – ha spiegato Arcuri, il Segretario Generale della Fillea Cgil di Siena, il sindacato del settore delle costruzioni – Ma molte altre devono capire che se non ci sono le condizioni per lavorare senza rischi devono fermarsi ed attivarsi predisponendo tutte le misure necessarie. Utilizzando nel periodo di sospensione anche gli ammortizzatori sociali come indicato nell’ultimo decreto del Governo.

Purtroppo ancora oggi – ha concluso il Segretario – si preferisce la logica del profitto a quella della salute di tutti, esortiamo i lavoratori a segnalarci prontamente eventuali irregolarità”.