La vicenda

Aveva picchiato la fidanzata e distrutto l’ingresso della caserma dei Carabinieri: ritorna in carcere

Aveva picchiato la fidanzata e distrutto l’ingresso della caserma dei Carabinieri: ritorna in carcere
Siena, 02 Settembre 2020 ore 17:21

Il Giudice di Sorveglianza del Tribunale di Siena ha aggravato la misura restrittiva imposta all’uomo 40enne che qualche giorno fa, a Torrita di Siena, aveva aggredito la fidanzata per poi inseguirla fino alla Stazione dei Carabinieri danneggiandone a calci e pugni l’ingresso e minacciando i militari (vai all’articolo).

L’uomo era stato condotto al carcere senese di Santo Spirito in stato d’arresto e, visti i precedenti dell’aggressore, il giudice aveva deciso di revocare la precedente misura dell’allontanamento dalla casa familiare deliberando il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa.

Il Giudice di Sorveglianza ha adesso ritenuto necessario aggravare la misura con la custodia in carcere: l’uomo quindi è stato ricondotto alla casa circondariale senese.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità