Menu
Cerca
giudiziaria

Annullato il sequestro di telefono e computer alla moglie di Carrai

Le motivazioni del provvedimento verranno rese note solo nei prossimi giorni.

Annullato il sequestro di telefono e computer alla moglie di Carrai
Cronaca Chianti senese, 28 Novembre 2020 ore 17:46

Annullato il sequestro di telefono e computer alla moglie di Carrai

 

Il Tribunale del riesame di Firenze ha stabilito ieri l’annullamento del sequestro di materiale informatico disposto qualche settimana fa a Francesca Comparini Campana, moglie del manager di origini grevigiane Marco Carrai da sempre legato all’ex premier Matteo Renzi. Le motivazioni del provvedimento verranno rese note solo nei prossimi giorni, ma il pronunciamento del Riesame è senz’altro un punto a favore della consorte di Marco Carrai nella vicenda legata al sequestro di denaro contante avvenuta all’aeroporto di Peretola. Com’è noto in quell’occasione vennero sequestrati 160mila euro in contanti ad una donna originaria del Togo, parte dei quali secondo la Procura erano destinati a Francesca Campana Contarini per onorare un contratto di affitto che sempre secondo la Procura sarebbe servito solo come copertura per far arrivare denaro dal Togo in Italia. Per provare queste accuse la Procura aveva disposto il sequestro di un computer e un telefono in uso a Francesca Campana Comparini, sequestro che adesso è stato annullato.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli