Anche a Poggibonsi casi con la variante inglese: 127 i contagi in città

Il lavoro di tracciatura è spinto al massimo, così come l’azione di monitoraggio“

Anche a Poggibonsi casi con la variante inglese: 127 i contagi in città
Cronaca Val d'Elsa, 11 Febbraio 2021 ore 19:27

“Le quotidiane comunicazioni che arrivano dalla nostra Azienda Sanitaria rendono necessario un nuovo aggiornamento sulla situazione del contagio nella nostra città. Ad oggi sono 127 i nostri concittadini positivi al Covid e a tutti facciamo i nostri auguri di guarigione e negativizzazione”. A dirlo ik lungo post sulla propria pagina Facebook, è il sindaco David Bussagli.

“Il numero complessivo è tornato a salire in maniera repentina soprattutto nelle prime settimane di gennaio, per poi rallentare e attestarsi in virtù anche di un flusso costante di guarigioni – ha detto –

Come i nostri vicini di Colle di Val D’Elsa, siamo stati informati dalla Asl che la variante inglese è presente anche a Poggibonsi con un caso già accertato. L’interlocuzione con il dipartimento di igiene è continua. Il lavoro di tracciatura è spinto al massimo, così come l’azione di monitoraggio con le conseguenti valutazioni condivise che ne potranno scaturire”.

Da qui l’appello di fare attenzione.
“Appare chiaro che i motivi di preoccupazione non mancano, che il virus è presente e continua a circolare andando a colpire, e lo sappiamo molto bene, le persone più fragili.

Attendiamo di conoscere la permanenza o meno della Toscana nella zona gialla ma non c’è bisogno di questa decisione per comprendere che dobbiamo recuperare tutti, in ogni singolo momento della nostra giornata, la massima attenzione.
Le norme base di prevenzione devono essere rispettate rigorosamente, a tutela della salute delle persone più fragili e a tutela anche della campagna vaccinale che prosegue e che nei prossimi giorni farà un ulteriore balzo in avanti.
Saranno vaccinati gli anziani sopra gli ottanta anni, con una modalità che coinvolge direttamente i medici di famiglia, che ringrazio anche qui per aver vissuto in prima linea tutta questa pandemia.
Inoltre, come comunicato dalla stessa Regione, sono attivi da oggi gli hub territoriali per la vaccinazione di determinate categorie di persone dai 18 ai 55 anni con il vaccino Astra Zeneca. Uno dei punti vaccinali, in cui è in corso la fase finale dell’allestimento, è il nostro palazzetto al Bernino che sarà attivo da domenica”.

La campagna di vaccinazione procede in maniera progressiva in base alle scorte disponibili e alla gradualità con cui è stata impostata. Riuscire a tutelare le persone più fragili ed esposte è prioritario e lo facciamo con la vaccinazione e facendo prevenzione per tenere sotto controllo il dilagare del contagio. In questo, come ci diciamo da marzo, ognuno può e deve fare la propria parte.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli