Al teatro Margherita in scena “La Bellona di Bellariva”

Il vernacolo fiorentino con il teatro comico de La Ginestra.

Al teatro Margherita in scena “La Bellona di Bellariva”
Val d'Elsa, 26 Gennaio 2020 ore 10:14

Risate assicurate con il popolare toscano, in scena al teatro comunale Regina Margherita di Marcialla (Barberino Val D’Elsa – Firenze – Via Amelindo Mori 20).

Questa sera alle 17, la Compagnia Teatrale La Ginestra presenta ‘La bellona di Bellariva’. Commedia brillante in vernacolo fiorentino in 3 atti.

 

Siamo alla fine degli anni 50’: la famiglia Colaciucchi viene colpita da un lutto che aggrava la loro miseria. Nonostante le mille tribolazioni, nessuno perde la speranza di vedere che la propria vita prenda la giusta piega. C’è chi sogna di diventare un campione del ciclismo, chi di trovare un benefattore per far ripartire la propria attività, chi semplicemente di sposarsi e chi, un po’ meno semplicemente, di riscuotere i propri crediti. Soprattutto, c’è chi sogna che un vecchio amore, atteso da anni, un giorno torni a bussare alla porta.

 

La Compagnia teatrale ‘La Ginestra’ è nata ormai più di 32 anni fa collo scopo di dare una ragione di aggregazione ai ragazzi del paese e in particolar modo a quelli che gravitavano intorno alla Parrocchia. Da allora ne è passata di acqua sotto ai ponti. Negli anni si sono avvicendate tante persone arricchendo il gruppo con il loro prezioso contributo e coi più svariati talenti, e assicurando sempre, in questo susseguirsi di volti e animi nuovi, linfa vitale e tanto entusiasmo.

 

Informazioni: Il Teatro comunale Regina Margherita è in Via Amelindo Mori 20 • 50021 Marcialla – Barberino Val D’Elsa (Firenze) – Telefono e Fax 055 8074348 –  www.teatromargherita.orginfo@teatromargherita.org.

 

Aperiteatro: Il Teatro Regina Margherita propone la formula Spettacolo più Apericena al costo di €15,00 in collaborazione con La Botteguccia. Per gli spettacoli del 21 dicembre, 18 gennaio, 22 febbraio, 7 marzo, 4 aprile.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità