Cronaca
Colle Val d’Elsa

A Colle, buone notizie: trecentomila euro per famiglie, associazioni e imprese

Il sindaco Donati: “Pronti per affrontare il post-Coronavirus”

A Colle, buone notizie: trecentomila euro per famiglie, associazioni e imprese
Cronaca Val d'Elsa, 01 Aprile 2020 ore 20:35

La Giunta Comunale di Colle Val d’Elsa ha varato un proprio pacchetto da affiancare agli aiuti disposti dal Governo. Si tratta di più di trecentomila euro per la gestione dell’emergenza, di sostegno alle attività produttive e commerciali, famiglie e associazioni.

“L’obiettivo è quello di ampliare le misure di sostegno e le tutele per le diverse realtà del territorio colligiano, per le famiglie e le associazioni impegnate in questo periodo nell’emergenza - ha dichiarato il sindaco Alessandro Donati - Pensiamo anche alla fase post-COVID-19 e al futuro di Colle”.

Più di trecentomila euro per la gestione dell’emergenza Covid-19 da destinare al finanziamento dell’acquisto di materiali e dispositivi di protezione individuali ma anche l’inserimento in bilancio di fondi per il sostegno alle imprese, alle attività produttive e commerciali, alle famiglie e alle associazioni del territorio. In attesa delle ulteriori misure economiche previste dal Governo che si appresta a varare così un proprio pacchetto di misure che guardano anche al dopo-COVID-19 e alla ripresa delle attività dopo questo periodo di grande difficoltà.
Di questi pacchetti: 100mila euro saranno per il sostengo alle imprese, 50mila euro alle famiglie, che si aggiungono a quanto già stanziato dal Governo, 30mila euro ad enti e associazioni, mentre 130mila euro per l’acquisto di materiali e servizi utili in questa fase emergenziale.

Gli aiuti si aggiungeranno al contributo di 126.693 euro per la solidarietà alimentare destinato a Colle dal Governo.

“Sono le prime risposte alle tante necessità che ci sono state rappresentate - ha proseguito Donati - Queste risorse vanno a sostenere lo straordinario lavoro prestato dagli operatori sanitari, dai volontari della protezione civile e delle associazioni di volontariato, dai dipendenti dell’amministrazione comunale di Colle, dalle forze di dell’ordine e dalla Polizia Municipale. Inoltre vogliamo decisamente pensare al futuro, alla difficile fase del post-coronavirus, proponendo misure di sostegno alle attività produttive e commerciali più colpite.

Si sta lavorando per definire, in accordo anche con le altre amministrazioni comunali della zona, i criteri per individuare i nuclei familiari che avranno accesso alle risorse. Nei prossimi giorni verrà predisposta la modulistica necessaria per poter richiedere gli aiuti.
Il Comune si avvarrà della Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa per la gestione e distribuzioni di queste risorse”.