Attualità
Castelfiorentino

Turismo, una guida per gli operatori. Per orientare e garantire leale concorrenza

L’Amministrazione Comunale pubblica una sorta di “vademecum” per orientarsi nella giungla degli adempimenti. Con l’avvertenza che entro breve scatteranno i controlli anche per le locazioni turistiche.

Turismo, una guida per gli operatori. Per orientare e garantire leale concorrenza
Attualità Val d'Elsa, 12 Maggio 2022 ore 13:28

La stagione turistica sta entrando nel vivo e l’Amministrazione Comunale sta lavorando per cogliere nel miglior modo possibile i segnali incoraggianti che si percepiscono tra gli operatori del settore. A tal fine, ha inviato a tutte le strutture ricettive extra-alberghiere del territorio una sorta di “vademecum” per orientarsi nella giungla degli adempimenti, suddivisi per tipologia di struttura: affittacamere, b&b, case-vacanze; locazioni turistiche; agriturismi.

Obiettivo della guida è anche invitare chi non l’avesse ancora fatto a mettersi in regola, poiché entro breve saranno avviati una serie di controlli e comminate le sanzioni previste dalla legge, che servono peraltro a tutelare da fenomeni di concorrenza sleale gli operatori turistici che hanno sempre svolto la loro attività in maniera regolare.

In particolare, il Comune desidera richiamare l’attenzione soprattutto sulle locazioni turistiche (immobili locati per una durata non superiore ai 30 gg, stipulati direttamente o tramite soggetti di intermediazione, come ad esempio noti portali online) i cui proprietari spesso ignorano il fatto di essere tenuti a comunicare questo tipo di attività al Comune con modalità telematica (sono previste, al riguardo, sanzioni per omessa comunicazione). Per questo motivo, coloro che sono intenzionati ad avviare correttamente un’attività ricettiva devono rivolgersi al Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) del Comune di Castelfiorentino (0571.686383; s.bigazzi@comune.castelfiorentino.fi.it)

Il vademecum non manca – infine – di ricordare che tutte le strutture ricettive extra-alberghiere, compreso le locazioni turistiche (dette anche “affitti brevi”) hanno in comune i seguenti adempimenti: imposta di soggiorno, trasmissione dei flussi turistici all’Istat, e la comunicazione degli alloggiati per finalità di pubblica sicurezza.

L’imposta di soggiorno è dovuta per persona e per ogni pernottamento, fino a un massimo di sei consecutivi, e l’ufficio comunale di riferimento è l’ufficio tributi (tel. 0571.686343; impostasoggiorno@comune.castelfiorentino.fi.it); la trasmissione a Istat dei dati relativi alla registrazione degli ospiti (sia al “check in” che al “check out”) va fatta ogni mese entro il giorno 5 del mese successivo sul portale web Turismo5 al seguente link: https://turismo5firenze.regione.toscana.it cui si accede con apposite credenziali; le strutture ricettive hanno infine l’obbligo di comunicare entro le 24 ore dall’arrivo (o entro sei ore, nel caso di soggiorno inferiore alle 24 ore) i dati degli alloggiati al sistema telematico Alloggiati Web della Polizia di Stato (https://alloggiatiweb.poliziadistato.it/PortaleAlloggiati) previa autenticazione.

“L’Amministrazione Comunale – osserva il Vicesindaco con delega al Turismo, Claudia Centi – ha dato mandato di approntare questo vademecum per ricordare a tutti gli operatori gli adempimenti previsti dalla legge, e anche per lanciare un messaggio preciso a quanti svolgono attività ricettiva al di fuori delle regole, evadendo l’imposta di soggiorno e concorrendo a sottostimare – non facendo alcuna comunicazione alle autorità - i flussi turistici nel nostro territorio. Invitiamo pertanto, chi non l’avesse ancora fatto, a rivolgersi al Suap oppure all’Ufficio Turistico, che li supporteranno per tutti gli adempimenti. Ricordo infatti che entro breve avvieremo una serie di controlli a tappeto su tutto il territorio comunale, con le conseguenti sanzioni previste dalla legge, al solo e unico fine di tutelare dalla concorrenza sleale chi ha sempre rispettato tutti gli adempimenti e adesso è pronto a ripartire giustamente al massimo dopo due anni di crisi pandemica”.

Al fine di semplificare al massimo la gestione amministrativa di questi adempimenti ed evitare così di incorrere nelle sanzioni (pecuniarie anche rilevanti e in un caso di natura penale), il vademecum sottolinea che il Comune di Castelfiorentino mette gratuitamente a disposizione delle strutture ricettive un apposito programma informatico, che, oltre alla gestione dell’imposta di soggiorno, consente in maniera semplificata e coordinata, di adempiere a tutte le comunicazioni obbligatorie, sia riguardo ai flussi turistici che ai fini di pubblica sicurezza.

Per informazioni e assistenza nelle comunicazioni obbligatorie si può in ogni caso contattare l’Ufficio turistico (0571.629049, con il suo recente sportello telematico di supporto agli operatori: helpdesk_turismo@comune.castelfiorentino.fi.it)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter