Attualità
Poggibonsi

Piano delle Opere pubbliche, nel 2022 già oltre 8,5milioni di euro di lavori con risorse esterne

Bussagli: “Impegno costante per cogliere le opportunità presenti e completare le tante linee di intervento avviate, a partire da scuola e rigenerazione. Una progettualità di lungo respiro che prosegue e si sviluppa su tutti i fronti”

Piano delle Opere pubbliche, nel 2022 già oltre 8,5milioni di euro di lavori con risorse esterne
Attualità Siena, 12 Febbraio 2022 ore 14:44

Piazza Grazzini e via della Pace a Staggia, piazza Amendola, via Gallurì, via Frilli e il parcheggio ex scalo merci a Poggibonsi. E poi ancora l’adeguamento di tre scuole, la riqualificazione del condominio solidale e la ciclabile fino all’ospedale. Ammonta già ad oltre 8,5milioni di euro il pacchetto di interventi finanziati con risorse esterne e inseriti nel Piano delle opere pubbliche per quanto riguarda il 2022. “Un Piano che raccoglie i frutti di un impegno lungimirante e costante per intercettare risorse per la nostra città - dice il sindaco David Bussagli - Una progettualità di lungo respiro che prosegue e si sviluppa anche su tematiche sovracomunali e che ci consente di completare e ricucire le tante linee di intervento che ci hanno visto impegnati in questi anni, a partire dal fronte scuola e rigenerazione urbana”. Il Piano delle Opere Pubbliche è stato oggetto di variazione nell’ultimo consiglio comunale (9 febbraio). “E’ la prima modifica che apportiamo al Bilancio previsionale approvato alla fine del 2021 – dice il sindaco – e riguarda in particolar modo proprio il programma di opere pubbliche, che abbiamo rimodulato per corrispondere ad un quadro di finanziamenti che è mutato e in continua evoluzione”.

Entrando nel dettaglio del Piano delle Opere Pubbliche e degli interventi finanziati con risorse esterne nel 2022, tre di questi riguardano le scuole del territorio per un valore complessivo di oltre 5 milioni di euro destinati all’adeguamento ed efficientamento energetico del secondo lotto delle Leonardo da Vinci (730mila euro cofinanziati con risorse ministeriali confluite nel PNRR), del secondo lotto del plesso del Borgaccio (890mila euro nell'ambito del "Cantiere toscana" della Regione) e della parte più datata delle Pieraccini (quasi 3,5 milioni di euro dal “Cantiere toscana”). Oltre 3,5 milioni di euro sono destinati invece alla rigenerazione e sono frutto dei contributi sullo specifico bando confluito nel PNRR.Due degli interventi riguardano il centro di Staggia Senese con la rigenerazione di piazza Grazzini (235.000 euro) per migliorarne vivibilità e funzionalità e il nuovo parcheggio in via della Pace (175.000 euro) con la completa riqualificazione dell’area. Altri due interventi riguardano il centro di Poggibonsi con la riqualificazione dell’ex scalo merci come area di sosta e interscambio modale (700.000 euro) e la riqualificazione di via Galluri, piazzetta Amendola e una parte di via Frilli (1.140.000 euro) proseguendo in tal modo l'opera di rigenerazione che ha già interessato piazze e strade. Completa il quadro delle opere finanziate con risorse esterne il percorso ciclo-pedonale di collegamento del presidio ospedaliero di Campostaggia con la zona di Romituzzo (930.000 euro) e la riqualificazione del condominio solidale di via Trento (865.500 euro) oltre che il progetto di manutenzione dei piani viabili (100.000 euro frutto del fondo biennale presente in Finanziaria). Altri interventi, già finanziati, sono posticipati al 2023 come l'adeguamento del nido Rodari e la riqualificazione di via Borgovecchio. “Altri sono i progetti in ponte – dice il sindaco -  Il nostro impegno prosegue su tutti i fronti, per cogliere le opportunità presenti e concretizzare quello sviluppo attento, inclusivo e sostenibile che vogliamo per la nostra comunità”.

Le variazioni al Bilancio sono state approvate con l’astensione della Lega Salvini Premier e il si di Partito Democratico, Poggibonsi Può, Vivacittà, Avanti Poggibonsi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter