Attualità
castellina in chianti

L’eroe di guerra Gino Peruzzi torna a Castellina dopo 77 anni

L’eroe di guerra Gino Peruzzi torna a Castellina dopo 77 anni
Attualità Chianti senese, 31 Ottobre 2021 ore 10:03

Dopo 77 anni, Gino Peruzzi tornerà nella sua Castellina in Chianti, e riposerà finalmente accanto ai suoi cari che non poterono mai salutarlo. In servizio militare durante la seconda guerra mondiale, i suoi resti sono rientrati nei giorni scorsi dalla Germania e saranno tumulati oggi al cimitero del borgo.

L'articolo su Chiantisette del 22 ottobre.

L’eroe di guerra Gino Peruzzi torna a Castellina dopo 77 anni

Nato nel 1912, Peruzzi perse la vita nel 1944: da quel giorno la famiglia, non ebbe più sue notizie, col corpo che fu sepolto in un non identificato cimitero. Fu a lungo cercato ma senza successo, finchè la speranza fu persa quasi del tutto.

Solo alcuni anni fa, per puro caso, si è finalmente conosciuto la collocazione esatta della tomba di Gino, grazie a un libro, intitolato “La triste rubrica”, di Gabriele Cortonesi e Friederike Strunz, che elencava gli internati di Siena e provincia nei lager nazisti.

Ad averlo sotto mano in quel momento Giuseppe Stiaccini, amico di famiglia dei Peruzzi nonché ex vice sindaco e attualmente consigliere comunale, che contattò uno dei nipoti, Andrea, dal momento che fra le pagine si faceva riferimento proprio a quel Gino Peruzzi che sembrava ormai perduto.

E così prima dell'avvento della pandemia Covid, la famiglia Peruzzi volò verso Monaco di Baviera, per cercare la tomba sita presso il cimitero italiano d'onore.

“All'inizio non l'avevamo trovata, e stavamo per andare via – racconta Andrea Peruzzi – poi ci siamo incaponiti e andando avanti nella ricerca alla fine abbiamo scorto la lapide. E' stata una fortissima emozione, soprattutto per mio babbo che non lo ha mai conosciuto”.

Da lì le pratiche burocratiche per chiedere l'espatrio della salma.

L'articolo completo con la storia e le foto sul numero 40 di Chiantisette del 22 ottobre 2021.