Attualità
La novità

Dal 18 ottobre la dottoressa Maria Adele Mezzenzana prende servizio a Certaldo

Cambio della guardia a Certaldo con l'arrivo della dottoressa di base Maria Adele Mezzenzana al posto di Silvia Masini: la procedura alla quale si devono attenere i pazienti.

Dal 18 ottobre la dottoressa Maria Adele Mezzenzana prende servizio a Certaldo
Attualità Chianti fiorentino, 16 Ottobre 2021 ore 12:06

Dal prossimo lunedì, 18 ottobre, sarà in servizio il nuovo medico di famiglia (titolare a tempo indeterminato) del Comune di Certaldo: la dottoressa Maria Adele Mezzenzana.

Nuova dottoressa di base in arrivo a Certaldo al posto di Silvia Masini

Gli assistiti in carico alla dottoressa Silvia Masini, il precedente medico di famiglia in servizio con incarico provvisorio, dovranno provvedere ad effettuare la scelta di un nuovo medico tra quelli disponibili nell’ambito territoriale del Comune di residenza, utilizzando una delle modalità previste. La normativa attuale non prevede l’inserimento automatico degli assistiti alla dottoressa Mezzenzana.

I cittadini iscritti all'anagrafe sanitaria dell'Azienda USL Toscana centro possono effettuare la scelta anche da casa tramite da Pc, tablet e smartphone consultando il portale Open Toscana (https://open.toscana.it/servizi) ed accedendo con tessera sanitaria attiva o con SPID, oppure utilizzando l'APP Toscana Salute.

In alternativa “il cambio medico” può essere effettuato inviando il modulo di richiesta compilato e corredato di copia di documento di identità valido all'indirizzo mail: anagrafesanitaria.empoli@uslcentro.toscana.it.

La scelta del medico si può fare anche recandosi anche al distretto di riferimento oppure tramite i Totem PuntoSI disponibili nel territorio con tessera sanitaria attivata. L'elenco dei PuntoSi è consultabile sul seguente sito: https://www.uslcentro.toscana.it/index.php/servizi-e-attivita/607-servizi-vari/12723-punti-si

L'Azienda sanitaria invita i cittadini ad utilizzare i sistemi on line messi a disposizione sia per andare incontro alle esigenze dei cittadini sia in questo particolare periodo di emergenza sanitaria al fine di evitare la presenza agli sportelli.