L’intervento

Una nuova misura contro l’emergenza. Contributi ai cittadini in difficoltà per sostenere il pagamento dell’affitto

E’ rivolto ai lavoratori residenti nei territori di Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti e San Casciano in Val di Pesa, che hanno ridotto il reddito a causa dell’emergenza

Una nuova misura contro l’emergenza. Contributi ai cittadini in difficoltà per sostenere il pagamento dell’affitto
Chianti fiorentino, 24 Aprile 2020 ore 13:34

Una nuova misura contro l’emergenza a sostegno alle famiglie in difficoltà messa in campo dalla rete dei Comuni dell’Unione del Chianti fiorentino. E’ rivolto ai lavoratori residenti nei territori di Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti e San Casciano in Val di Pesa, che abbiano ridotto il reddito a causa dell’emergenza sanitaria, il contributo economico erogato in forma straordinaria e finalizzato al supporto nel pagamento del canone di locazione. Contrastare l’insorgere di nuove povertà, derivate dagli effetti negativi della crisi epidemiologica, è l’obiettivo condiviso dall’Unione comunale, presieduta dal sindaco Paolo Sottani, che ha indetto un bando pubblico per l’assegnazione di risorse in materia di Politiche della Casa, destinate a dare un aiuto concreto ai cittadini più fragili.

Da oggi, venerdì 24 aprile, a giovedì 14 maggio, potranno accedere alle richieste di contributo sull’affitto i lavoratori  dipendenti o autonomi che si sono visti decurtare o, nei casi peggiori, sospendere le entrate a causa della cessazione dell’attività lavorativa legata alla pandemia, assistendo ad una diminuzione complessiva del reddito del nucleo familiare pari almeno al 30 per cento nel mese di marzo rispetto allo scorso anno. Il contributo sarà calcolato sulla base del 50% del canone di locazione e, comunque, in misura non superiore a 250 euro al mese. Il supporto sarà corrisposto per 3 mensilità e non vi potranno accedere i nuclei familiari che già beneficiano degli alloggi Erp.

“E’ una misura straordinaria che vuole far fronte ad una delle maggiori criticità di questo momento a sostegno dei tanti cittadini del nostro territorio che si trovano improvvisamente a fare i conti con una flessione del reddito, se non l’interruzione netta delle proprie fonti di sostentamento – dichiarano gli assessori alle Politiche sociali Elisabetta Masti, Ilary Scarpelli  e Giacomo Trentanovi – una risposta puntuale ad un’emergenza sociale ed economica determinata dalla crisi epidemiologica che va nella direzione dell’impegno portato avanti dai Comuni dell’Unione sulle Politiche della Casa, da noi considerate centrali per la qualità della vita, l’equità e la tenuta sociale del territorio. Il bando ci permetterà di stilare una graduatoria che, in una fase successiva, sarà finanziata dalla Regione Toscana. Un ringraziamento per il loro impegno, la rapidità dei tempi e la collaborazione ai Servizi sociali, a tutti gli uffici e ai volontari che stanno operando in rete nel difficile contesto dell’emergenza sanitaria”.

Nel bando predisposto dai Comuni sono definiti i criteri di accesso alla domanda. Potranno beneficiare dei contributi i cittadini residenti nel territorio comunale, aventi un valore ISE del nucleo familiare non superiore a 28.684,36 euro ed essendo titolari di un regolare contratto di locazione a uso abitativo per l’alloggio in cui si è residenti. La domanda può essere presentata solo on line dai siti web dei Comuni e dell’Unione comunale del Chianti fiorentino. Non è necessario identificarsi ma deve essere allegato un documento di identità in corso di validità. Oltre alle informazioni anagrafiche di ciascun componente del nucleo familiare, è necessario fornire i dati di tutti i componenti con reddito e nello specifico l’importo netto percepito nel marzo 2019 e l’importo netto percepito nel marzo 2020. E’ obbligatorio allegare il file con l’immagine del documento di identità valido. Per ulteriori informazioni è possibile contattare: Comune di Barberino Tavarnelle: 055 8050828, Comune di Greve in Chianti: 055 8545244, Comune di San Casciano Val di Pesa: 055 8256204 – 224. E’ possibile contattare telefonicamente gli uffici Servizi Sociali di tutti e tre i Comuni nei giorni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità