COLLE DI VAL D'ELSA

Piazza Scala sarà pronta a novembre

L’annuncio del vicesindaco Nardi sulla conclusione dell’intervento di riqualificazione per un importante punto del paese

Piazza Scala sarà pronta a novembre
Val d'Elsa, 12 Ottobre 2020 ore 12:39

Altri due mesi di attesa, di pazienza, di sopportazione dei disagi. E’ quanto dovranno ancora aspettare gli abitanti ed i negozianti di piazza Bartolomeo Scala, nota ai colligiani semplicemente come «Piazza Nova», prima di vedere completati i lavori di riqualificazione dell’area e la scomparsa dei cantieri che ormai da oltre un anno occupano gran parte dello spazio disponibile, con le inevitabili conseguenze sia per i residenti che per i titolari delle attività commerciali.

Nonostante i ritardi nei quali i lavori sono incorsi fino a questo momento, adesso l’intervento sembrerebbe essere realmente in via di completamento, almeno a quanto ha dichiarato il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Stefano Nardi nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, in risposta ad una interrogazione presentata dalla Lega: «La conclusione dei lavori è prevista per la fine di novembre, due mesi da ora” ha confermato. Una notizia che certamente restituirà speranza ai commercianti della zona, inevitabilmente danneggiati dal perdurare dei cantieri per un periodo così lungo: «E’ inevitabile, i nostri affari hanno subito dei danni – raccontano – Tra la sparizione dei parcheggi, le difficoltà a raggiungere i nostri negozi e, semplicemente, i problemi per la gente a raggiungere la piazza, la nostra clientela si è ridotta. Anche lo spostamento del mercato settimanale dalle nostre vicinanze ci ha tolto occasioni di fare affari. Speriamo che con la fine dei lavori la situazione torni a migliorare». Le tempistiche fornite dal vicesindaco Nardi, in particolare, permetterebbero ai negozianti di vivere senza problemi il periodo natalizio, di solito il più favorevole per gli affari. Si tratterebbe di un notevole aiuto per le attività che hanno già dovuto affrontare la complicata ripartenza dopo il periodo del lockdown e mesi di difficoltà per la presenza dei cantieri, che hanno inevitabilmente limitato il flusso dei clienti. Anche la mancanza del mercato settimanale, spostato da ormai oltre un anno in piazza Sant’Agostino, ha ridotto in maniera netta il passaggio di persone davanti ai negozi di questa zona storica di Colle.

Pollice verso, invece, per la richiesta sostenuta da molti colligiani di modificare la scalinata di accesso alla piazza sul lato sud, che tante proteste ha suscitato dal momento della sua installazione, ormai più di un mese fa. Al di là dei dubbi sul piano strettamente estetico e delle rimostranze per l’assenza di un percorso utilizzabile dai diversamente abili, il problema principale è stato individuato nell’eccessiva estensione orizzontale degli scalini, che vanno ad invadere una parte di via dei Botroni. Combinati con i posti auto che occupano il lato opposto della strada, questi vanno a ridurre di molto lo spazio disponibile per il passaggio delle auto. Il vicesindaco Nardi ha però ribadito la validità di quanto fatto fino a questo momento: «La polizia municipale ha visionato la situazione dopo la conclusione dei lavori di realizzazione della scalinata, ed ha calcolato che esiste lo spazio necessario ai mezzi per la manovra, quindi tutto rimarrà com’è adesso e nessun parcheggio sarà rimosso».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità