Castelfiorentino

Pakistano arrestato per violenze a Pubblico ufficiale

All’uomo sono stati imputati anche i reati di danneggiamento e resistenza contro le forze dell’ordine. Adesso è a Sollicciano

Pakistano arrestato per violenze a Pubblico ufficiale
Chianti fiorentino, 26 Agosto 2020 ore 11:12

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Castelfiorentino hanno tratto in arresto per i reati di danneggiamento, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale il pakistano trentenne K.I., con precedenti di polizia, senza fissa dimora.

Tutto ha avuto inizio intorno alle 19 di ieri 25 agosto, nei pressi di Piazza Gramsci del comune di Castelfiorentino dove i Carabinieri si trovavano in sosta durante un servizio di perlustrazione finalizzato al controllo del territorio.
Improvvisamente si è avvicinato K.I. che, in evidente stato di agitazione psicofisica e senza giustificato motivo, ha cominciato a dare calci all’autovettura di servizio danneggiandola leggermente.
A quel punto, i militari sono scesi dal veicolo per fermarlo ed identificarlo ma ciò non è stato immediatamente possibile in quanto, dopo aver inveito con frasi ingiuriose e minacciose nei loro confronti, ha aggredito con calci alle gambe uno dei due provocandogli delle contusioni.
Bloccato non senza difficoltà, K.I. è stato poi accompagnato in caserma per lo svolgimento delle attività di rito, tratto in arresto e
trasferito al carcere di Sollicciano

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità