Strage di via d’Amelio

Nel ricordo di Emanuela Loi, Medaglia d’oro al Valor Civile

La Polizia di Stato e del Comune di Bagno a Ripoli uniti nel ricordo di Emanuela Loi, Agente della Polizia di Stato, Medaglia d’oro al Valor Civile

Nel ricordo di Emanuela Loi, Medaglia d’oro al Valor Civile
Altro Chianti fiorentino, 19 Luglio 2021 ore 18:36

A 29 anni dalla strage di via d’Amelio resta vivido il ricordo del Giudice Borsellino e dei suoi Angeli della Polizia di Stato, impegnati giorno e notte nella sua scorta.

Oggi, alle.17.45, uniti dal ricordo e dalla volontà di ricordare, il Questore di Firenze Filippo Santarelli e il Sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini si sono ritrovati in un momento di raccoglimento davanti alla targa posta due anni fa in Largo Emanuela Loi, a Bagno a Ripoli dove hanno deposto dei fiori in memoria di Emanuela.

“Emanuela Loi, Agente della Polizia di Stato e Medaglia d’Oro al Valor Civile, rappresenta il simbolo indelebile, insieme a Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Fabio Li Muli e Claudio Traina, della lotta alla mafia, una lotta che non ha confini territoriali e che resta una priorità assoluta nella società, perché la Legalità sia impegno e guida di tutti coloro che rivestono una funzione pubblica così come di ogni cittadino” le parole del Questore Santarelli nel deporre, con sentita commozione, i fiori.

"Ringrazio il Questore Santarelli che in questa giornata ha voluto essere presente qui a Bagno a Ripoli, alla targa in ricordo di Emanuela Loi, prima agente della Polizia di Stato a perdere la vita in servizio. Con questi fiori vogliamo onorare simbolicamente il sacrificio di tutti i servitori dello Stato impegnati nella lotta contro le mafie. Giorno dopo giorno ci impegniamo a portare avanti la cultura della legalità, a partire dal nostro lavoro sul territorio” ha concluso il Sindaco Casini.