economia

Montespertoli candidata a capitale del vino

Gandola: "La metrocittà supporti il comune della Valdelsa, occasione da non perdere".

Montespertoli candidata a capitale del vino
Val d'Elsa, 12 Agosto 2020 ore 13:15

Montespertoli candidata a capitale del vino

 

Anche la città metropolitana di Firenze si mobiliti e per tramite dei propri uffici supporti il comune di Montespertoli per ottenere la candidatura di capitale italiana del Vino. Poter vantare il titolo potrebbe contribuire in maniera significativa a dare una spinta propulsiva all’enoturismo. Si tratta di un’occasione da non perdere. Così si esprime Paolo Gandola, consigliere metropolitano Forza Italia – centrodestra per il cambiamento, commentando la notizia che il comune di Montespertoli si candiderà come capitale italiana del vino a partire dal 2021.

L’auspicio – continua il consigliere metropolitano –  è che il riconoscimento, di recente istituzione, possa costituire un volano per consolidare l’importanza strategica del turismo del vino in Italia e soprattutto in Toscana e nell’area metropolitana fiorentina. Occorre procedere spediti, altresì, all’approvazione della legge sulle città del vino e dell’olio. L’enoturismo rappresenta un asset strategico per lo sviluppo della viticoltura toscana e per questo occorre lavorare maggiormente per promuovere un’offerta turistica integrata e  l’enoturismo quale forma di turismo peculiare.

Il turismo vinicolo negli ultimi anni è cresciuto continuamente ma ora l’emergenza coronavirus ha messo in ginocchio le imprese del settore agricolo e per settembre scarseggia la manodopera nei campi per procedere alla raccolta dell’uva (per la quale è necessario l’utilizzo dei voucher).  Occorre dunque ripartire dal vino e dell’enoturismo e la candidatura a capitale italiana del vino va certamente in questa direzione.

Area degli allegati

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità