Montespertoli

L’asta benefica «P’Arte» raccoglie 1130 euro

Artisti e fotografi hanno donato le loro opere. Il ricavato è stato devoluto al Banco Alimentare della Misericordia

L’asta benefica «P’Arte» raccoglie 1130 euro
Altro Val d'Elsa, 29 Dicembre 2020 ore 14:33

Grande successo per lasta benefica «P’Arte». Dalla vendita dei quadri donati dai quattordici artisti del borgo e quindici fotografi del Circolo Fotografico Fermoimmagine sono stati raccolti 1130 euro che saranno devoluti a favore del Banco Alimentare della Misericordia.

«Quando sono stata contattata non ho esitato perché l’ho trovata un’iniziativa molto bella – ha commentato l’artistaRita Pedullà – Con la vendita della mia opera, so che ho dato un contributo e ciò mi fa piacere».

Da molti anni Rita si dedica alla pittura di abiti da donna, un po’ particolari. «Sono abiti femminili, ma senza corpi, svuotati – ha spiegato l’artista – Nel dipinto che ho donato, il vestito sembra un albero capovolto. È anche legato al nostro territorio».

La storia di Rita come pittrice inizia venti anni fa. Dopo gli studi della scuola d’arte a Firenze e aver abbandonato il lavoro nel mondo delle grafiche, decide di approcciare alla pittura e trasferirsi in campagna, nel borgo montespertolese, a Poppiano.

«L’idea del paese rustico mi affascinava e ispirava sia come donna che come artista. La pittura è cominciata quasi per caso, però mi piaceva. È un’arte che ti libera da tante cose. Da lì ho iniziato a partecipare a diverse mostre e ogni anno mi sono impegnata in progetti, personali e collettivi. Il mio obiettivo è raccontarmi attraverso la pittura e le persone credo che si siano immedesimate nei miei lavori, apprezzandoli. Nella mia carriera sono riuscita a portare la mia pittura anche a Parigi e Miami, con acquirenti in tutto il mondo. A Firenze ho una galleria per mostrare le mie opere e organizzare eventi che si chiama “Casa abitata”. Non ho mai smesso di dipingere e cerco di vivere e raccontare la quotidianità. Inoltre da qualche anno porto avanti dei corsi di pittura, grazie al coinvolgimento di Alessandra De Toffoli. È importante coltivare qualsiasi forma d’arte anche nei piccoli comuni».

Con la nuova Amministrazione sono state molte le iniziative organizzate sul territorio che hanno visto protagonisti artisti, musicisti e animatori locali. Tra questi c’è anche Margherita Montinari, la quale ha partecipato a «P’Arte» con il suo quadro speciale per sensibilizzare sul tema dell’ambiente.

«Faccio parte del Comitato Alberi e Natura e cerco di raccontare l’importanza della salvaguardia dell’ambiente – ha commentato Margherita – L’opera che ho donato per lasta benefica è un’impronta in oro di foglia di vite, che si lega al territorio, con un messaggio: “Ogni foglia lascia oro dietro di sé”.

Il Comune sta lavorando molto a favore degli artisti. Cerca di valorizzarli e inoltre c’è un movimento sociale e una solidarietà importante. Vivo da poco in paese ma il clima bello che si è creato è sotto gli occhi di tutti. Anchelasta ha permesso di aiutare i più bisognosi grazie alla collaborazione col Banco alimentare locale».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità