San Casciano in Val di Pesa

In pensione la direttrice delle Poste

E’ un coro di affetto e riconoscenza quello per Anna Bruni, direttrice delle Poste a Cerbaia. Schiva e di poche parole.

In pensione la direttrice delle Poste
Chianti fiorentino, 21 Novembre 2020 ore 13:29

E’ un coro di affetto e riconoscenza quello per Anna Bruni, direttrice delle Poste a Cerbaia. Schiva e di poche parole. Non se lo aspettava tanto affetto da chi magari ogni giorno ha visto frequentare gli uffici postali della frazione. «Grazie davvero a tutti. Per me è una grande riconoscenza. Non mi aspettavo tanto». Poche parole, tipiche di chi non ama mettersi in mostra.

«Non mi piace stare davanti ai riflettori», ha detto nascondendo un sorriso timido e ancora mostrando gratitudine e riconoscenza verso chi in queste ore ha espresso parole di elogio. Quella di Bruni è una carriera iniziata prima a San Casciano, poi dal ‘94 e fino a qualche settimana fa a Cerbaia.

Era il 1979. Dall’ufficio postale di San Casciano si trasferisce in quello di Cerbaia dove, al termine di un lungo percorso, si conclude la sua brillante carriera che dal 1994 la vede ricoprire il ruolo di direttrice dell’ufficio della frazione sancascianese.

Adesso un nuovo capitolo della vita sta per cominciare per Anna Bruni, 40 anni di impegno e professionalità alle dipendenze di Poste italiane. Un importante traguardo per il quale la comunità e l’amministrazione comunale di San Casciano rivolgono alla cittadina i migliori auguri di un proseguimento pieno di serenità, gioie e passioni da coltivare. Dopo aver lavorato per qualche anno come dipendente del Comune, Anna Bruni partecipa e vince un concorso pubblico indetto da Poste Italiane.

Per lei e la sua professionale dedizione al lavoro, la comunità e la giunta Ciappi hanno speso parole di elogio.

«Anna Bruni ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’ufficio postale di Cerbaia – ha detto Manuela Dini del Centro socioculturale di Cerbaia, esprimendosi a nome di tutta la comunità – le sue capacità sono stati elementi preziosi che le hanno permesso di svolgere al meglio l’attività. Le persone che a lei si sono rivolte hanno trovato competenza e consigli utili. Persona mite e di grande umanità è diventata il punto di riferimento per la nostra comunità – ha sottolineato ancora – in particolare per le persone anziane, ad Anna vanno i nostri ringraziamenti e gli auguri di una meritata serenità».

Le congratulazioni più affettuose giungono anche dal sindaco Roberto Ciappi e dalla Giunta comunale.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità