FIAMME GIALLE

Dimentica di versare l’Irpef, la Gdf sequestra beni per oltre 160mila euro

E' successo ad una società della Valdichiana operante nel settore dello stampaggio di materiali termoplastici

Dimentica di versare l’Irpef, la Gdf sequestra beni per oltre 160mila euro
01 Settembre 2020 ore 12:52

I finanzieri del Comando Provinciale di Siena hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo – emesso dal Tribunale di Siena ai danni di una società della Valdichiana operante nel settore dello stampaggio di materiali termoplastici – che ha permesso di requisire quote societarie e disponibilità liquide per un importo complessivo di oltre 160 mila euro.

L’operazione scaturisce da una complessa attività d’indagine, partita dall’attività ispettiva amministrativa nell’ambito di un controllo automatizzato della dichiarazione dei redditi dalla quale emergevano possibili irregolarità consistenti nell’omesso versamento di ritenute certificate, per l’anno d’imposta 2015, per un importo complessivo di 161.533 euro.
Poiché la fattispecie costituisce illecito di rilevanza penale, in virtù del superamento delle soglie di punibilità (dal 2015 innalzata a 150.000 euro per ciascuna annualità d’imposta) ne è scaturita una delega da parte della Autorità Giudiziaria le cui relative indagini sono state affidate alla Guardia di Finanza di Siena.
All’esito dell’attività è emerso come il legale rappresentante della società avesse omesso i versamenti delle ritenute Irpef e delle relative addizionali, operate in capo ai lavoratori dipendenti, allo scopo di consentire alla società una forma di autofinanziamento. Alla luce di ciò, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siena, riconoscendo un quadro indiziario particolarmente grave, ha disposto il sequestro diretto del profitto di reato (corrispondente alle somme sottratte all’Erario) in primis sulle disponibilità liquide e poi, in caso di incapienza, sui conti societari sino a concorrenza dell’importo dovuto.

L’odierno sequestro conferma la straordinaria importanza rivestita, nel nostro ordinamento, della possibilità di colpire i patrimoni degli amministratori di enti e società in relazione a fatti tributari penalmente rilevanti.
In coerenza alle linee di indirizzo per il corrente anno, le Fiamme Gialle senesi continueranno a porre al centro della propria missione istituzionale la tutela dell’economia legale a favore dei cittadini onesti e delle imprese che operano correttamente, nella consapevolezza che senza rispetto delle regole non ci potrà essere ripresa.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità