Elezioni

Candidati al Consiglio regionale: la Val d’Elsa c’è

Nel collegio di Siena, per le prossime elezioni regionali, due capolista arrivano dalla Val d’Elsa: sono Bezzini per il Pd e Galligani per la Lega. Tiziana Vigni corre per essere governatore con il Movimento 3v

Val d'Elsa, 04 Settembre 2020 ore 12:15

Due capolista nella circoscrizione di Siena, un candidato a governatore, ex assessori in campo per un posto in consiglio. La Val d’Elsa non è per niente periferia. Molto del risultato in provincia e di riflesso in tutta la Toscana per le elezioni regionali di domenica 20 e lunedì 21 settembre passano da qui. Le persone, i profili politici, più dei bacini elettorali dei diversi Comuni. Il centrosinistra, con il Partito democratico, ha in Simone Bezzini il capolista su Siena. Bezzini punta alla riconferma. Dall’altra parte, sponda centrodestra, Riccardo Galligani guida la lista della Lega. Da Poggibonsi cè anche un candidato al governo della regione: è l’avvocato Tiziana Vigni con il Movimento 3v, formazione che ha al primo punto dei suoi obiettivi «l’abolizione di tutti gli obblighi di legge in ambito vaccinale».

Approfondiamo la questione coalizione per coalizione: lista per lista. Si diceva del Pd. Bezzini, 51 anni, è alla ricerca del secondo mandato in Regione. Un posto in giunta in caso di vittoria? «Decide Eugenio Giani», rispose in una intervista su questo giornale. Esattamente come gli altri, Bezzini è impegnato in una campagna elettorale unica, «mai vista prima in condizioni di questo genere», osserva lui, che aggiunge: «Ma sono soddisfatto di muovermi in ogni angolo della provincia ed avere la possibilità di confrontarmi con cittadini, associazioni ed imprese». Già, il lavoro. «Cè preoccupazione per le prospettive economiche, servirà una politica di sviluppo fondata sugli investimenti. Nell’ultimo consiglio regionale – ricorda Bezzini – abbiamo messo in campo 300 milioni per sanità e 300 per lavoro ed imprese».

Nella coalizione di centrosinistra a sostegno del candidato Eugenio Giani cè Italia Viva insieme con +Europa. Il partito di Matteo Renzi, che presenta Stefano Scaramelli come capolista, ha tra i candidati Filomena De Marco: dal 2009 al 2014 assessore alle Attività Produttive nella giunta Brogioni e presidente del consiglio comunale nei successivi cinque anni. Orgoglio Toscana per Giani è una lista civica che tra i sui candidati al consiglio regionale vede Michela Moretti, assessore a Colle di Val d’Elsa con l’amministrazione Canocchi. A sostegno di Giani anche Sinistra civica ecologista: qui figura Loriana Bettini, di Poggibonsi, funzionario del tribunale di Siena nell’ufficio Volontaria Giurisdizione.

Il centrodestra prova a far cadere la roccaforte “rossa” con l’europarlamentare della Lega ed ex sindaco di Cascina Susanna Ceccardi. A Siena il capolista è Riccardo Galligani, oggi consigliere comunale a Poggibonsi, dove lo scorso anno aveva corso da candidato sindaco. Nel carroccio da sempre, Galligani, 37 anni, dal 2018 ha iniziato a collaborare con la senatrice Tiziana Nisini. «Sanità, infrastrutture ed imprese, che è il punto cardine del nostro programma», ha spiegato Galligani. «Lo Stato aiuti le aziende, crei condizioni di sviluppo». Se i sondaggi degli ultimi mesi hanno dato Fratelli d’Italia in crescita, ora per Francesco Michelotti è il momento di «tradurre in voti» questo trend positivo. Da poco nominato commissario provinciale per il partito di Giorgia Meloni, Michelotti è convinto che FdI possa attrarre consensi anche da sinistra: «Altrimenti non avremmo vinto a Siena, Massa e Pisa. Noi ci rivolgiamo a tutto l’elettorato». Sui bisogni del territorio: «La Val d’Elsa – ha spiegato – con le sue imprese fa da traino alla regione ma serve ammodernare le infrastrutture. La Siena-Firenze, ad esempio, è in condizioni drammatiche.La Val d’Elsa e Siena devono tornare al centro della cartina, occorrono maggiori collegamenti col resto della regione». Nella lista di Fratelli d’Italia cè Angela Bargi, consigliere comunale con la civica SìAmo Colle e candidato a sindaco nel 2019, quando portò al ballottaggio Alessandro Donati. Per Forza Italia cè il vice coordinatore provinciale Roberto Bilenchi. Paolo Bartali corre invece con Toscana civica per il cambiamento.

Alessandro Panti, Marisa Buricchi, Claudio Papei e Cristina Rescigno sono i candidati al consiglio regionale con il Movimento 5 Stelle. Mentre Fiorenza Bettini e Roberto Fondelli sostengono Tommaso Fattori di Toscana a Sinistra.

Si potrebbe dire che la liste alle regionali sono piene zeppe di volti noti. Ex sindaci, consiglieri in carica e chi più ne ha e più ne metta. Tutti pronti a fare incetta di preferenze per sedere sugli scranni di Palazzo del Pegaso. Tra questi molti ex sindaci. Rimanendo a casa nostra, quindi nel Chianti e nella Valdelsa, spiccano i nomi di Massimiliano Pescini e Giacomo Trentanovi. Il primo, già sindaco di San Casciano in Val di Pesa per dieci anni e Trentanovi ex primo cittadino di Barberino Val d’Elsa
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità