CASTELFIORENTINO

Brutale aggressione in via Ballerini. Bastonato a pochi metri da casa un cittadino castellano

L'episodio è accaduto domenica primo novembre.

Brutale aggressione in via Ballerini. Bastonato a pochi metri da casa un cittadino  castellano
Val d'Elsa, 16 Novembre 2020 ore 10:31

Una serata come tante, trascorsa al bar con gli amici di sempre per assistere alla diretta di una partita di calcio, si è chiusa in maniera davvero inaspettata per un castellano di 63 anni. E’ un episodio che non potrà facilmente dimenticare la violenta aggressione subita a pochi metri da casa alle 22.40 circa di domenica 1 novembre. L’uomo aveva parcheggiato la sua auto in via Ballerini, lungo il fiume Elsa, e stava rientrando a casa, quando è stato raggiunto da un rumore inatteso, come di qualcuno che stesse correndo. Ha avuto appena il tempo di voltarsi per vedere un uomo che brandiva un oggetto simile a un bastone mentre gli si scagliava contro. E’ stato un attimo: un gesto istintivo per ripararsi la testa ed è stato colpito alla spalla destra. Un nuovo attacco, stavolta al braccio sinistro e la reazione, forte, che ha messo in fuga l’aggressore quando l’uomo ha iniziato ad urlare. Giovane, alto 1 metro e settanta, capelli ricci: non sono pochi i particolari che la vittima è riuscita a mettere a fuoco in così poco tempo e in una simile condizione di shock.

Lo ha seguito con lo sguardo fino a vederlo scomparire dentro un’auto scura, dentro cui è entrato dal lato passeggero: un dettaglio fondamentale che ha potuto rivelare la presenza di un complice già pronto nelle vicinanze. Visitato all’Ospedale San Giuseppe di Empoli, all’uomo sono state diagnosticate contusioni e ferite da corpo contundente per una prognosi di dieci giorni; il verbale del Pronto Soccorso è stato raccolto nella denuncia presentata ai Carabinieri della Stazione di Castelfiorentino. L’aggressione risulta tanto più incomprensibile in quanto la vittima conduce una vita tranquilla e ha dichiarato di non avere particolari problemi con nessuno. Sembra essere escluso che possa trattarsi di una rapina: lo sconosciuto non ha nemmeno provato a sottrarre il borsello maschile a tracolla, di quelli comunemente usati per riporre il denaro, che la vittima indossava. Difficile definire l’oggetto con cui l’aggressore si è accanito: la vittima ricorda essere di colore nero e lo ha descritto come simile a un manganello. Il cittadino e la sua famiglia hanno esteso la segnalazione dell’increscioso episodio alla rete di Castello Sicura per invitare a tenere alta la guardia contro la presenza di persone sospette anche nelle strade più tranquille della città come, appunto, sembrava via Ballerini.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità